home > news > NEWS > CONAI: GUIDA ALL’ADESIONE E ALL’APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO AMBIENTALE

CONAI: GUIDA ALL’ADESIONE E ALL’APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO AMBIENTALE

Sul sito del Conai (www.conai.org) è stata pubblicata la Guida agli adempimenti per il contributo ambientale sugli imballaggi per l'anno 2019.
La Guida si suddivide in due volumi:

  • il primo illustra gli adempimenti e le procedure consortili riportando schemi esemplificativi;
  • il secondo contiene la modulistica e le relative istruzioni.

La nuova edizione ha recepito le modifiche allo Statuto e al Regolamento intervenute nel corso del 2018, riguardanti tra l'altro la c.d. "prima cessione" degli imballaggi nonché le diciture da apporre in fattura in merito al contributo ambientale Conai.
Ai fini dell'applicazione del contributo il commerciante di imballaggi vuoti viene equiparato all'ultimo produttore di imballaggi ed è quindi tenuto agli stessi adempimenti di applicazione, dichiarazione e versamento del contributo. E' stata nel contempo introdotta una procedura agevolata per i commercianti che gestiscono flussi di imballaggi vuoti in quantitativi limitati ed esenzioni per determinati settori (cfr ns. com. n. 28 del 17 dicembre 2018 e com. n.1 del 23 gennaio 2019).

Si segnalano inoltre, tra i principali aggiornamenti:

  • la ulteriore diversificazione contributiva per gli imballaggi in plastica che prevede quattro differenti livelli contributivi per le categorie di imballaggi a seconda della loro possibile selezione e riciclo:

    FASCIA

    TIPOLOGIA DI IMBALLAGGIO IN PLASTICA

    CONTRIBUTO Euro/T

    Fascia A

    Imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito commercio e industria

    150,00

    Fascia B1

    Imballaggi da circuito domestico con una filiera di selezione e riciclo efficace e consolidata

    208,00

    Fascia B2

    Altri imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito domestico

    263,00

    Fascia C

    Imballaggi non selezionabili/riciclabili allo stato delle tecnologie attuali

    369,00

 

 

  • L'introduzione della diversificazione contributiva per gli imballaggi in carta. Nello specifico la diversificazione riguarda "gli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta, idonei al contenimento di liquidi" quali ad esempio i contenitori utilizzati per la conservazione di succhi di frutta, latte e conserve. In particolare, a fronte di un contributo ambientale per gli imballaggi in carta pari a 20,00 euro/t, a partire dal 1° gennaio 2019 sarà applicato anche un contributo aggiuntivo su quelli poliaccoppiati pari a 20,00 euro/t per un totale di 40 euro/tonnellata (Cfr ns. com. n. 26 del 10 ottobre 2018)
  • variazioni del contributo ambientale

    imballaggi in carta

    da 10,00 a 20,00  euro/t

    imballaggi in acciaio

    da 8,00 a 3,00  euro/t

    imballaggi in vetro

    da 13,30 a 24,00  euro/t

    imballaggi in alluminio

    da 35,00 a 15,00  euro/t