home > news > NEWS > PROGETTI PER L'ATTRATTIVITA' TURISTICA, COMMERCIALE E CULTURALE

PROGETTI PER L'ATTRATTIVITA' TURISTICA, COMMERCIALE E CULTURALE

Informiamo che nei giorni scorsi è stato approvato dalla Giunta Regionale il “Bando per il sostegno ai progetti volti a migliorare l’attrattività turistico-culturale del territorio attraverso la qualificazione innovativa delle imprese operanti in ambito turistico, commerciale e culturale/creativo. Por Fesr 2014-2020 Asse III”.

Questo è un provvedimento molto atteso dalle nostre aziende in quanto sono interessati i settori rappresentativi del comparto ricettivo, commerciale e dei pubblici esercizi prevedendo per questi somme a fondo perduto fino al 40% del valore dell’investimento.

Quali sono i progetti finanziabili? Sono stati suddivisi in tre misure: la prima riguarda la valorizzazione del settore ricettivo, strutture alberghiere e all’aria aperta con una dotazione finanziaria pari a 7,5 milioni di euro; la seconda riguarda la valorizzazione  del commercio e dei pubblici esercizi con una dotazione finanziaria di 4,5 milioni di euro; la terza riguarda la valorizzazione del settore cinematografico, teatrale, musicale e artistico con una dotazione finanziaria di 2,9 milioni di euro.

Quali sono i soggetti destinatari? Per quanto riguarda la prima e la seconda  tipologia sono imprese individuali e società di persone, di capitali e cooperative. Mentre per quanto riguarda la terza tipologia sono ammesse inoltre le fondazioni e associazioni, entrambe non partecipate da soggetti pubblici.

I soggetti sopra descritti potranno presentare i progetti in forma singola e in forma aggregata (tramite la costituzione di associazioni temporanee di imprese A.T.I. e/o di Reti di Imprese c.d. Contratto).

Ciascun progetto dovrà prevedere i seguenti costi minimi di investimento: misura A) 250.000 € per i progetti presentati in forma singola, 400.000 € per progetti presentati in forma aggregata; misura B) 50.000 € per i progetti presentati in forma singola, 150.000 € per i progetti presentati in forma aggregata; misura C) 50.000 € per i progetti presentati sia in forma singola che aggregata.

Le spese ammissibili riguardano: opere edili, murarie e impiantistiche; progettazione, direzione lavori e collaudo (max 10% del totale delle spese per opere edili, murarie ed impiantistiche); acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture, arredi e dotazioni informatiche; acquisto di software e relative licenze d’uso, funzionali all’attività, compresi la realizzazione dei siti internet ed e-commerce, di marchi e/o brevetti; acquisto di servizi di consulenza finalizzati alla realizzazione del progetto (max 10% del totale delle spese di cui ai punti precedenti).

Importante sottolineare che il 60% degli interventi deve essere realizzato entro il 31/12/2017 ed il restante 40% entro il 31/12/2018. La presentazione delle domande dovrà avvenire esclusivamente in via telematica, tramite l’applicazione web SFINGE 2020, dalle ore 10:00 del 10 gennaio 2017 alle ore 17:00 del 28 febbraio 2017.

La Struttura resta a disposizione per ulteriori chiarimenti e informazioni.

Di seguito è possibile scaricare il Bando.