home > news > NEWS > SACCHETTI IN PLASTICA: IMPORTANTI NOVITA’ IN ARRIVO CIRCA LA LORO COMMERCIALIZZAZIONE

SACCHETTI IN PLASTICA: IMPORTANTI NOVITA’ IN ARRIVO CIRCA LA LORO COMMERCIALIZZAZIONE

Si informa che è stato approvato dal Consiglio dei Ministri in via preliminare, un decreto legislativo di attuazione della Direttiva UE 2015/720 in materia di riduzione dell’utilizzo di borse di plastica in materiale leggero.

Le novità entreranno in vigore quando il nuovo Decreto Legislativo verrà approvato in via definitiva e successivamente pubblicato in G.U.

In sintesi a beneficio delle Aziende, che dovranno adeguarsi per tempo a tali nuove disposizioni, riteniamo utile fornire un quadro sintetico sulla situazione normativa e sanzionatoria che scaturirà da tale futura entrata in vigore.

1)      Viene confermata e fatta salva la commercializzazione delle borse in plastica biodegradabili e compostabili (i c. sacchetti molli), secondo la norma UNI (Uni En 13432:2002), così come attualmente previsto dalla normativa.

2)       Circa gli shopper, viene confermato il divieto di commercializzazione o distribuzione degli shopper in plastica non riciclabile monouso anche a titolo gratuito.

3)      Circa i riutilizzabili poi vengono adottati parametri più stringenti rispetto a quanto attualmente in vigore ed a questi  questi viene aggiunto il rispetto di specifici parametri , in termini di % di plastica riciclata per potere essere commercializzati ma mai distribuiti a titolo gratuito, cui si aggiunge un’altra novità per i c.d sacchetti ultraleggeri ( con spessore inferiore ai 15 micron) , utilizzati a fini di igiene o per imballaggio primario di alimenti sfusi : anch’essi non potranno mai essere  distribuiti a titolo gratuito .

Più precisamente: le borse in plastica riutilizzabili con maniglia esterna alla dimensione del sacco e spessore singola parete superiore ai 200 micron dovranno contenere almeno il 30% di plastica riciclata; se con spessore superiore a i 100 micron dovranno contenere percentuali di plastica riciclata di almeno il 10%.

Quelle con maniglia interna alla dimensione utile al sacco per spessore di parete superiore ai 100 micron dovranno contenere almeno il 30 % di plastica riciclata; quelle con spessore superiore ai 60 micron almeno il 10 %.

Tutte queste borse non potranno come detto, mai essere distribuite a titolo gratuito e a tal fine il prezzo dovrà risultare sullo scontrino per singola unità.

Rimarrà pesante il quadro sanzionatorio: da 2.500 a 25.000 euro con aumenti fino al quadruplo del max in caso di violazioni quantitativamente ingenti.