home > associazioni > ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA > AGENTI DI COMMERCIO FNAARC > NEWS > IL WELFARE PUNTA SU AGGIORNAMENTO E ASSISTENZA

IL WELFARE PUNTA SU AGGIORNAMENTO E ASSISTENZA

Si arricchisce il carnet assistenziale degli agenti di commercio. Le due novità più importanti del 2017 sono i corsi di formazione e aggiornamento professionale e la maggiore copertura sanitaria per gli agenti con più di75 anni.

Per quel che riguarda i corsi di formazione si assegnano ad agenti, rappresentanti e consulenti fino a 1.500 contributi per una spesa complessiva di 1,5 milioni, mentre per gli agenti che operano sotto forma di società di capitale lo stanziamento è fino a 200.000 euro.

La seconda novità riguarda invece un contributo sanitario destinato agli agenti in attività con al meno 75 anni di età, ed è stato introdotto come forma di sostegno straordinario per le spese dovute a un infortunio, un ricovero o a spese mediche.
L'importo erogato è a discrezione della Fondazione, che valuterà il singolo caso documentato. L'iscritto può scegliere se inviare la domanda tramite posta elettronica certificata (Pec) oppure con raccomandata a/r entro i 90 giorni successivi all'evento, pena la decadenza del diritto.

Gli agenti di commercio, i rappresentanti e i consulenti finanziari, sia in attività sia in pensione, hanno accesso a una serie di prestazioni assistenziali che la fondazione Enasarco mette a loro disposizione:gli iscritti, in possesso di alcuni requisiti contributivi di base, vi accedono a titolo sostanzialmente gratuito e il programma delle prestazioni integrative viene annualmente aggiornato e disciplinato. 

Alcune di esse, come gli assegni funerari o i soggiorni estivi per bambini, sono conosciute e popolari tra gli iscritti, altre invece sono forse meno note ma altrettanto importanti, in quanto destinate a venire in contro alle necessità che si presentano in particolari e delicate fasi della vita (contributo per maternità, per assistenza personale permanente, soggiorni in case di riposo), o che riguardano i figli (soggiorni estivi, borse di studio e premi per tesi di laurea).

Francesco Ferrara, responsabile del servizio prestazioni, sottolinea come l'annata sia stata contraddistinta da altri importanti cambiamenti: «Abbiamo cercato di venire in contro agli agenti in difficoltà lavorativa. Quelli che sono temporaneamente senza occupazione, per un periodo di non oltre sei mesi, hanno da quest'anno la possibilità di usufruire dell'erogazione straordinaria: una forma di sostegno che può essere richiesta in caso di calamità naturali o disastri civili, gravi danni causati da eventi distruttivi occasionali, spese mediche derivanti da malattie gravi, spese funerarie per il decesso del coniuge convivente o dei figli a carico dell'iscritto, o stati di bisogno di eccezionale gravità». E' una prestazione, quest'ultima, che negli ultimi dodici mesi è stata la più gettonata tra gli iscritti, insieme al contributo per l'acquisto di libri scolastici che ovviamente proprio nel mese di settembre sta registrando un picco considerevole.

«Le erogazioni straordinarie - spiega Ferrara - sono molto importanti. Quest'anno purtroppo il sisma in Italia centrale,quello di Ischia, e le recenti alluvioni a Livorno e nell'area di Bologna sono state una vera e propria emergenza per il Paese e per gli abitanti delle zone colpite e hanno comportato un considerevole aumento di richieste. Come Fondazione Enasarco cerchiamo di essere sempre in prima
linea per dare un contributo ai nostri iscritti in difficoltà. Rispetto al solito trend quest'anno abbiamo invece registrato una minor richiesta per i soggiorni estivi»

Fonte: "Il sole 24 ore Focus" del 25/09/17