home > associazioni > ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA > AGENTI DI COMMERCIO FNAARC > NEWS > UN AIUTO AI 250MILA AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

UN AIUTO AI 250MILA AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

Arriva una nuova prestazione assistenziale per i 250 mila agenti e rappresentanti di commercio: nel caso di malattia prolungata per un periodo maggiore a 21 giorni consecutivi, avranno la possibilità di ricevere un contributo supplementare di 1.000 euro (oltre alla già prevista polizza infortuni). La misura è stata deliberata da Enasarco su proposta di Fnaarc, la Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio aderente a Confcommercio, l’associazione più rappresentativa della categoria. L’ampliamento delle prestazioni integrative riconosce, dunque, un nuovo contributo straordinario per infortunio, malattia o ricovero a cui segua una forzata sospensione dell’attività lavorativa per convalescenza (che dovrà essere certificata da strutture sanitarie). “Fnaarc – spiega il presidente Alberto Petranzan - si è battuta per questo nuovo contributo di Enasarco a tutela degli agenti e rappresentanti di commercio che, in caso di prolungata malattia, vanno incontro ad una contrazione certa del proprio fatturato in virtù delle caratteristiche peculiari dell’attività di agenzia”.

Requisiti

  • Avere un conto previdenziale, alla data dell’evento, incrementato esclusivamente da contributi obbligatori, con un saldo attivo al 31/12/2017 di almeno 3.124,50 euro e un’anzianità contributiva complessiva di almeno 5 anni (di cui 10 trimestri negli anni 2015, 2016 e 2017);
  • aver interrotto per almeno 21 giorni consecutivi (esclusi il primo e l’ultimo giorno dell’evento) l’attività lavorativa;
  • avere un’attestazione di un pronto soccorso, un ospedale pubblico, una ASL o una clinica privata (sono esclusi i certificati rilasciati dai medici di base e dagli specialisti);
  • Essere titolare di un valore ISEE non superiore a 31.898,81 euro.

 

Per ulteriori dettagli potete rivolgerVi agli uffici FNAARC di Piacenza allo 0523-461811 o via mail all'indirizzo: