home > news > BANDO BIENNO 2021-2022 DEI CONTRIBUTI PER PROGETTI DI INSEDIAMENTO E SVILUPPO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI POLIFUNZIONALI

BANDO BIENNO 2021-2022 DEI CONTRIBUTI PER PROGETTI DI INSEDIAMENTO E SVILUPPO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI POLIFUNZIONALI

SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE DOMANDA E CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ

 

Possono presentare domanda e concorrere alla concessione dei contributi previsti dal presente bando le piccole e medie imprese esercenti il commercio, la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e dei servizi (in possesso dei requisiti indicati nel bando) che intendono insediarsi e/o avviare un “esercizio commerciale polifunzionale” nelle aree individuate dai Comuni in conformità alla delibera della Giunta regionale n. 2022/2018 o implementare nuovi servizi offerti, nel caso di esercizi commerciali polifunzionali già avviati.

 

Costituisce, inoltre, condizione di ammissibilità l’impegno a rispettare l’apertura annuale, pena la revoca e restituzione dei contributi concessi.

Ciascun soggetto può presentare una sola domanda di contributo.

 

TERMINE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

Le domande di contributo (munite di carta da bollo) dovranno essere inviate alla Regione Emilia-Romagna entro e non oltre il 15 giugno 2021 esclusivamente mediante posta elettronica certificata4 (PEC) all’indirizzo comtur@postacert.regione.emiliaromagna.it. Fa fede esclusivamente la data di invio della PEC.

 

DECORRENZA DEGLI INTERVENTI, TEMPI DI ATTUAZIONE E CRONOPROGRAMMA

 

Sono ammissibili gli progetti avviati a decorrere dal 1° gennaio 2021 e conclusi entro il 31 dicembre 2022.

Per progetti conclusi sono da intendersi quelli materialmente completati e realizzati, per i quali tutti i pagamenti previsti sono stati realizzati. La data dell’ultimo pagamento costituisce, quindi, la data di conclusione del progetto.

Le attività progettuali dovranno seguire il seguente cronoprogramma:

realizzazione nell’anno 2021 del 50% delle attività progettuali e relativo budget di spesa;

realizzazione nell’anno 2022 del 50% delle attività progettuali e relativo budget di spesa.

 

REGIME DI AIUTO, MISURA DEI CONTRIBUTI E CUMULABILITÀ

 

Il contributo di cui al presente bando viene concesso in regime “de minimis” secondo quanto stabilito nel Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato su funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis” entrato in vigore a partire dal 1°gennaio 2014, pubblicato sulla GUUE del 24 dicembre 2013, serie L352. A tal proposito si precisa che l’importo complessivo degli aiuti “de minimis” concedibili ad un’impresa unica 7 non deve superare il massimale di € 200.000,00 su un periodo di tre esercizi finanziari (l’esercizio finanziario entro il quale il contributo viene concesso e i due esercizi precedenti).

Il contributo in conto capitale è concesso, nel rispetto del suddetto regime di aiuto, nella misura massima del 60% della spesa ammissibile e per un importo massimo di € 40.000,00 secondo l’ordine della graduatoria contenente il punteggio ottenuto e fino ad esaurimento delle risorse disponibili per il presente bando, pari ad € 800.000,00.

Il presente contributo regionale non è cumulabile con altri aiuti e agevolazioni concessi per le stesse spese ammissibili.

I beneficiari sono tenuti all’obbligo di pubblicazione dei contributi ricevuti previsto dall’art. 1 commi 125 e 126 della legge 124/2017, modificata dal D.L. n. 34/2019, convertito con Legge n. 58/2019