home > news > COMUNICATI STAMPA > PRESIDENTE RAFFAELE CHIAPPA > MONDO SMART: IL COMMERCIO FUTURO VEDE DIGITALE

MONDO SMART: IL COMMERCIO FUTURO VEDE DIGITALE

Il mondo digitale avanza senza sosta, modificando i processi economici.

In questo contesto le aziende devono essere in grado di adeguarsi rapidamente ai cambiamenti.

Le innumerevoli app che ogni giorno vengono create modificano giorno dopo giorno il nostro mondo sia nell’ambito familiare che in quello del lavoro.

In questo contesto va inquadrato l’e-commerce dove colossi come Amazon stanno lanciando una grande sfida, mettendo in discussione il modo tradizionale di gestire le attività commerciali.

Nasce, quindi, una nuova figura che è quella del commerciante online, che dispone di un vasto portafoglio di prodotti ed è in grado di presentare al meglio le sue merci, riconoscendo rapidamente le esigenze dei suoi clienti grazie alla gestione dei loro dati. Sarà in particolare il gruppo target delle persone fino ai 55 anni a passare all’acquisto online per effetto di tutte queste sollecitazioni derivanti dal mondo internet e dall’utilizzo delle app.

Quindi in questo contesto economico turbolento ritengo che si possa affermare che stiamo vivendo un’epoca che genererà assai rapidamente forti tensioni.

La digitalizzazione porta con se una quantità incredibile di nuove occasioni, ma anche moltissimi rischi.

Ci saranno molte posti di lavoro che verranno sostituiti dalla digitalizzazione e dall’intelligenza artificiale, in particolare quelli ai quali sono affidate operazioni di processo nelle banche e nelle assicurazioni.

Le mansioni produttive nell’industria sono state già ampiamente sostituite dai robot; certi mestieri che esistono oggi non ci saranno più tra 10 o 20 anni e tutto ciò renderà necessario trovare un lavoro sostitutivo per le persone che hanno svolto questi mestieri.

A questo punto ritengo che debba intervenire la politica, investendo maggiormente nella formazione, inserendo la digitalizzazione come materia di insegnamento, ciò che oggi non appare nel nostro sistema formativo in Italia.

Quindi per un piccolo imprenditore la cosa importante è occuparsi seriamente della tematica dei mutamenti tecnologici, leggere molto e tenersi informato.

L’imprenditore deve chiedersi continuamente cosa possono rappresentare per il suo modello operativo i nuovi prodotti tecnologici che il mercato digitale mette a disposizione. Restare sul mercato, perciò, d’ora in poi dipenderà anche dalla velocità di reazione ovvero noi piccoli imprenditori di fronte ai cambiamenti portati dalla digitalizzazione.

Non dobbiamo però scoraggiarci perché alcuni studi hanno si evidenziato che spesso il cliente ama la comodità, ma un’ampia maggioranza di consumatori, soprattutto giovani, fa le proprie ricerche online, ma poi preferisce recarsi in negozio per l’acquisto.

Quindi sempre per gli studiosi la diffusione del digitale nei consumi quotidiani non deve assolutamente comportare la fine del commercio tradizionale. I consumatori, per fortuna, continueranno ad apprezzare il commercio offline perché amano verificare di persona la qualità della merce, sperimentare, sentire, vedere e provare i prodotti, perché vogliono farsi ispirare e consigliare individualmente da persone professionali e preparate.

L’Unione Commercianti proprio per specializzare maggiormente i propri soci organizzerà corsi di formazione sul tema delle nuove tecniche di vendita online e offline e corsi di formazione sulla web - comunication e sull’utilizzo dei social network nelle proprie attività.

È questo un ulteriore motivo per dare la tua fiducia alla nostra Organizzazione rinnovando la tessera per l’anno 2017 oppure iscrivendoti all’Unione Commercianti, scoprendo come utilizzando le nostre convenzioni esclusive potrai risparmiare abbondantemente il costo d’iscrizione.

Presidente Unione Commercianti Piacenza
Raffaele Chiappa