home > news > STRUMENTI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE - EMERGENZA CORONAVIRUS > BANCA DI PIACENZA UNA PEC PER SOSPENDERE I FINANZIAMENTI

BANCA DI PIACENZA UNA PEC PER SOSPENDERE I FINANZIAMENTI

Basta una pec per sospendere alla Banca di Piacenza le rate dei finanziamenti.

E’ quanto ha deciso la Banca locale nell’ambito del pacchetto Coronavirus dalla stessa elaborato a sostegno di famiglie e imprese. In tutti gli sportelli della Banca (situati in 3 regioni e 7 province) la misura adottata stamane dal Comitato esecutivo dell’Istituto sarà operativa da domani stesso.

La procedura di istruttoria veloce studiata dalla Banca, prevede che l’apposito modulo di domanda venga inoltrato a mezzo pec o dal cliente interessato o da un professionista da lui stesso individuato, che autenticherà la firma. In alternativa, i clienti potranno presentarsi in qualunque sportello della Banca per avere copia del modulo e inoltrare via pec la domanda. Potrà essere richiesta la sospensione del pagamento dell’intera rata (per una durata massima di 12 mesi) o anche la sospensione del rimborso della sola quota capitale (sempre per una durata massima di 12 mesi), con conseguente allungamento della scadenza di pari periodo. Fermo il merito creditizio, il mutuatario non dovrà comunque avere rate scadute (non pagate o pagate solo parzialmente) da più di 90 giorni né procedure esecutive in corso o posizioni debitorie classificate dalla Banca come sofferenze, inadempienze probabili, esposizioni scadute e/o sconfinanti deteriorate. Potranno beneficiare dell’agevolazione in parola le imprese con un numero di dipendenti a tempo indeterminato o determinato non superiore a 250 unità e un fatturato annuo minore di 50 milioni di euro (oppure un totale attivo di bilancio fino a 43 milioni di euro). Le condizioni rimarranno quelle originarie.

Le domande vanno inoltrate a una pec dedicata: moratoria2020@bancadipiacenza.legalmail.it.

Dopo l’invio, i clienti verranno direttamente contattati dalla Banca per ogni eventuale necessità e comunque per le informazioni relative alle successive fasi dell’istruttoria di cui alla loro richiesta.